Homepage Armateurs Italiano English Française
Italian Maritime Academy (IMA) ed Italian Maritime Academy Technologies (IMAT)
Picciotto
Cultura Navale
Collegio Nazionale Capitani Lungo Corso e Macchina
Daniele Alletto
Maxi-web.it
Air Naval
navichepassione
Torre d'aMare
ATENA
Précedente Suivante
BRIONI
BRIONI
CARTOLINA

Lunghezza ft metri 76,00 Larghezza f.o. metri 12,20 Altezza di costruzione metri 5,20 Immersione metri 4,70 Stazza Lorda ton 1.976,28 Stazza Netta ton 1.231 Portata lorda ton 1.220 Navigazione “L.” Libero , 4 stive per un volume di mc 1.722 Impianto imbarcazioni di salvataggio. Dotata di radiotelefono, radiogoniometro
impostazione 17 settembre 1930 varata 4 febbraio 1931 consegnata 5 maggio 1931
Nominativo Internazionale I B E E
Iscritta al compartimento di Bari al n 57
Velocità alle prove nodi 15,80
Velocità di esercizio nodi 14,50
Consumo giornaliero 11,5 ton.
Apparato motore a poppa : due motori diesel FIAT a due tempi a semplice effetto della potenza di 2.800 C.A. 2 eliche a pale fisse
La nave può trasportare 68 Passeggeri : 22 in prima classe, 24 in seconda classe e 22 in terza.
Gemelle : “Adriatico” , “ Barletta” , “ Brindisi”, “Lero”, “Monte Gargano” e “Zara”
5 maggio 1931 consegnata alla Puglia
impiegata sulla linea nr 42 circolare Adriatica (Venezia, Dalmazia ,Albania)
21 marzo 1932 – passata alla Società di Navigazione San Marco - Venezia
4 aprile 1932 – passata alla Compagnia Adriatica di Navigazione di Venezia
1 gennaio 1937 Adriatica S.A. di Navigazione di Venezia
La linea precedente venne prolungata a Corfù, Patrasso,Pireo, Izmir,Calino, Coo e Rodi
1939 sulle linee :Bari- Brindisi Valona e Santi Quaranta
12 maggio 1940 requisita dalla Marina Militare Italiana come incrociatore ausiliario
6 giugno 1940 operò come posamine (90 mine) lungo le coste meridionali della sicilia tra Gela ed Augusta fino al 10 luglio 1940
1940 armata come incrociatore ausiliario (D13) per la scorta convogli nel settore albanese. Armata con 2 – 102/45 e 4- 13,2
27 novembre 1940 sino al 20 giugno 1941 effettuò 44 missioni di scorta tra Bari, Durazzo e Valona
Luglio 1941 impiegata in missioni di scorta per le isole dell’Egeo con base al Pireo sino al dicembre successivo.
7 gennaio 1942 Nuovamente in servizio nel settore albanese e delle Isole dello jonio sino al 29 agosto 1942
Settembre 1942 destinata ai collegamenti con Tobruk da Brindisi, via Pireo
30 ottobre 1942 parte da Brindisi per la seconda missione a Tobruk in convoglio con la gemella “Zara” con a bordo un carico di munizioni. Sfuggita al siluramento in cui si perde la “Zara” arrivò indenne a Tobruk alle 14,30 del 2 novembre 1942
2 novembre 1942 alle 16,00 mentre sono appena iniziate le operazioni di scarico, si sviluppa un attacco aereo sulla città. Alcuni spezzoni incendiari colpendo la banchina ove la nave era ormeggiata provocano l’esplosione del carico sbarcato ed un incendio che si estende alla nave che esplode, affondando il 3 novembre in un fondale di 3 metri; in seguito ricuperata e demolita dagli inglesi come preda bellica. .
Fonte :Commis

Username Administrateur Seawolf
Armateur ADRIATICA DI NAVIGAZIONE SPA
Ship manager
Numéro IMO
Type de navire Mista
Année et chantier de construction C.R.D.A. di Monfalcone nel 1931 Costruzione n 243
Date
Lieu
Téléchargée le 11/03/2007
Dimension 563 x 398
visites 1523