Homepage Armatori Italiano English Française
Italian Maritime Academy (IMA) ed Italian Maritime Academy Technologies (IMAT)
Picciotto
Cultura Navale
Collegio Nazionale Capitani Lungo Corso e Macchina
Daniele Alletto
Maxi-web.it
Air Naval
navichepassione
Torre d'aMare
ATENA
Precedente Successiva
Stockholm
Stockholm
Varata due volte non navigò mai.
M/n con tre eliche, di gran lusso, imp. il 10-0-4-1937, var. il 29-05-1939. A dicembre dello stesso anno, con le prove a mare già programmate e lavori quasi ultimati, il 19 dicembre fu distrutta da un'incendio alimentato dalla fortissima bora.
Demolite le sovrastrutture e gran parte dello scafo, quel poco che restò fu riportato sullo scalo e il 14 giugno ripresero i lavori, fu varata senza alcuna cerimonia per la seconda volta (fatto unico), il 10 marzo 1940. Nonostante l'entrata in guerra dell'Italia, il 6 dicembre 1941 effettuò le prove in mare, pronta per la consegna, la Svsnska A. L. rifiutò la nave. Fu rinominata Sabaudia e acquisita dalla Italia Flotte Riunite, Posta in disarmo a Trieste poi nel vallone di Muggia dove il 6 luglio 1944 fu bombardata e incendiata da aerei della RAF. Nel 1948 il relitto fu ricuperato e demolito nel cantiere San Rocco di Muggia.
STOCKHOLM - nome che negli anni a venire segnerà ancora la marineria italiana.

Username Registrato classekilo
Armatore Svenska AmeriKa LIne
Ship manager
Numero IMO
Classificazione Ocean liner - passenger ship
Cantiere e anno di costruzione Cant. Cosulich di Monfalcone 1941
Data 1941
Luogo Trieste
Aggiunta il 16/04/2009
Dimensioni 1536 x 2048
visite 1766