Homepage Armatori Italiano English Française
Italian Maritime Academy (IMA) ed Italian Maritime Academy Technologies (IMAT)
Picciotto
Cultura Navale
Collegio Nazionale Capitani Lungo Corso e Macchina
Daniele Alletto
Maxi-web.it
Air Naval
navichepassione
Torre d'aMare
ATENA
Italia di Navigazione (1946 - 1998)
ITALIA DI NAVIGAZIONE S.P.A. - GENOVA
Schema delle linee al 1966:

Genova – New York (29-30 viaggi/anno): "Raffaello" e "Michelangelo"
Napoli – New York: "Leonardo da Vinci"
Trieste – New York (11 viaggi/anno): "Cristoforo Colombo"
Napoli – Buenos Aires (ogni 20 giorni): "Augustus" e "Giulio Cesare"
Genova – Valparaiso (ogni 20 giorni): "Donizetti", "Rossini" e "Verdi"
Italia – Vancouver: "Alessandro Volta", "Antonio Pacinotti", "Galileo Ferraris" e "Paolo Toscanelli"
Italia – Sud America: "Vesuvio", "Stromboli", "Tritone" e "Vesuvio"


Il 6 febbraio 1966 la “Michelangelo” rientrò in servizio e il 12 aprile, comandata dal cap. Giuseppe Soletti, in viaggio da Genova verso New York con 745 passeggeri a bordo, incappò in condizioni marine molto severe con onde altissime e vento a 50 nodi; la velocità fu ridotta a 16 nodi. A 1400 miglia da New York, alle ore 10.20, un’onda anomala stimata alta 25 metri si abbatté da prua sulle sovrastrutture sfondando il ponte di comando, uccidendo istantaneamente tre persone (due passeggeri e un marinaio) e causando numerosi feriti in seguito alla demolizione di 20 cabine. Le riparazioni temporanee furono fatte a New York da 50 operai dei cantieri Bethlehem’s Hoboken ripartendo per l’Italia il 20 aprile con 870 passeggeri. Arrivata a Genova, fu riparata dai cantieri Ansaldo. Il 13 luglio viene noleggiata dalla Società Ligure d’Armamento di Genova la nave da carico “Fineo” e impiegata per il Sud America Pacifico.

Schema delle linee al 1967:

Linea Genova –New York (quindicinale): "Michelangelo" e "Raffaello"
Linea Napoli – New York: "Leonardo da Vinci"
Linea Trieste – New York (mensile): "Cristoforo Colombo"
Linea Napoli-Brasile-Plata (ogni 20 giorni circa): "Augustus" e "Giulio Cesare"
Linea Genova – Valparaiso (ogni 20 giorni): "Donizetti", "Rossini" e "Verdi"
Linea Italia – Nord Pacifico (ogni 25 giorni): "Alessandro Volta", "Antonio Pacinotti", "Galileo Ferraris" e "Paolo Toscanelli"
Linea Trieste-Brasile-Plata (mensile): "Nereide", "Stromboli", "Vesuvio" e "Tritone"


Il 9 febbraio 1967 la “Raffaello” salpò da New York per la sua prima crociera ai Carabi (Nassau e St.Thomas) con 910 passeggeri, rientrando a New York il giorno 17. La capacità durante le crociere fu ridotta a 1.000 passeggeri in classe unica. Il 29 maggio la “Michelangelo” effettuò il suo primo scalo a Quebec in Canada in rotta da New York per Genova con 1.000 passeggeri a bordo. A causa della Guerra dei sei giorni fra Israele ed Egitto la crociera che la “Leonardo da Vinci” doveva effettuare in 14 porti del Mediterraneo partendo da New York il 9 settembre fu cancellata a giugno. Effettuò invece un addizionale viaggio transatlantico partendo da New York con 87 passeggeri.

Il 2 e 3 dicembre 1967, la “Michelangelo” al comando del cap. Carlo Kirn incappò in Atlantico in severe condizioni meteo; un uragano con forza del vento superiore a 100 nodi e mare con onde di 18-21 metri. La nave arrivò a New York il giorno 5. La “Raffaello” in rotta da New York per Genova il 26 dicembre effettuò scalo a Port Everglades imbarcando 88 passeggeri oltre ai 848 già a bordo. L’esperimento non fu ripetuto in quanto la Costa Armatori effettuava un regolare servizio Mediterraneo – Florida con la “Federico C”.

Il 18 settembre venne noleggiata la nave da carico “Anna di Maio” per la linea del Sud Pacifico. A causa della Guerra dei sei giorni in Mediterraneo e in seguito quella in Vietnam nel 1966, la Compagnia ebbe un calo nei passeggeri dell’11,7%, con un totale di 181.000 persone in 109 viaggi.

Nel 1968 l’Italia trasportò sul Nord Atlantico 80.069 passeggeri, effettuando 97 traversate di cui 61 per la linea espresso, 14 con la “Leonardo da Vinci” e 22 con la “Cristoforo Colombo” per una capacità totale di 152.259 posti letto. Incoraggianti furono le crociere in America. Durante l’anno furono 17 per la “Michelangelo” e “Raffaello” e 10 per la “Leonardo da Vinci”, offrendo in totale 13.450 posti letto. L’11 febbraio la “Raffaello” partì da New York per una crociera di Carnevale di 28 giorni scalando Port Everglades, St.Thomas, Martinica, Barbados, Bahia, Rio de Janeiro, Curaçao, S. Juan e Port Everglades . Ebbe un successo spettacolare: i posti furono tutti venduti dopo 10 settimane dall’annuncio.

Con 183.000 passeggeri trasportati in 111 viaggi e 18 crociere la Compagnia ottenne un incremento modesto dell’ 1,1% durante il 1968. Sul Nord Atlantico si ebbe un declino del 2.,%, con un incremento del 72% nelle Crociere: 15.230 passeggeri contro gli 8.851 del 1967. Sulla linea del Brasile - Plata furono trasportati 30.500 passeggeri e in quella del Sud Pacifico 13.500. Il 16 aprile terminò il noleggio della “Anna di Maio”, il 23 maggio venne noleggiata la nave da carico “Ninny Figari” e il 21 ottobre la “Stamatios G. Emiricos” per linea del Nord Pacifico.

Nel 1969, venne noleggiata dalla Società Ligure d’Armamento la nave da carico “Tideo” il 18 gennaio per cinque mesi, mentre l’8 febbraio terminò il noleggio della “Ninny Figari”; il 6 agosto venne noleggiata la “Fineo”.

Il calo passeggeri trasportati tra il 1966 e 1968 sul Nord Atlantico fu pari al 15% , sulla linea Brasile – Plata al 7,6% e sul Sud Pacifico al 2,2% . Ciò portò la Finmare a considerare una graduale uscita dai servizi marittimi sulla lunga distanza. Il primo piano, elaborato a dicembre, prevedeva il rimpiazzo della “Giulio Cesare” e “Augustus “ sulla rotta del Sud Atlantico con la “Leonardo da Vinci” e “Cristoforo Colombo”. La “Verdi” sarebbe stata disarmata senza essere rimpiazzata. Il piano provocò ulteriori scioperi dei marittimi e personale della Società e, dunque, non venne attuato e non fu dimessa alcuna nave.



Gli anni '70


Il 1970 fu un anno di grande attività per la Società, il problema era il tonnellaggio, composto da navi suddivise in classi adatte al servizio di linea e non crociera. Dal 27 gennaio al 9 aprile la “Leonardo da Vinci” fece una crociera di 41 giorni scalando Port Everglades, St.Thomas, La Guayra, attraversamento del Canale di Panama, Acapulco, Honolulu, Balboa, Cartagena, Curaçao e St.Thomas. Fu la prima volta che la nave attraversò il Canale di Panama e nel Gatun Lake incontrò la “Guglielmo Marconi” del Lloyd Triestino in servizio giramondo. Il 19 maggio la “Raffaello” dovette sospendere il viaggio a seguito di una collisione nella rada di Algeciras con la petroliera norvegese “Cuyahoga” (Torvald Klaveness): i lavori di riparazione dei danni subìti furono eseguiti presso l’Arsenale di Gibilterra e si protrassero per cinque giorni, i passeggeri raggiunsero la loro destinazione in aereo.

Il 2 gennaio 1970 terminò il noleggio della “Stamatios G Emiricos”, il 7 febbraio quello della “Tideo”, mentre il 25 giugno venne noleggiata la “Capitan Angelo”, seguita, il 25 aprile, dalla “Piero Foscari”.

Nel corso dell’anno, la Società effettuò 24 crociere: da New York destinazione Carabi con “Michelangelo” e “Raffaello ”, sempre da New York per i Carabi con la “Leonardo da Vinci” e nel Mediterraneo ancora con la “Da Vinci”. L’importo delle sovvenzioni statali in continuo aumento raggiunsero per quell’anno31,6 miliardi di lire contro i 16,9 miliardi del 1962. Venne noleggiata dalla Società Sidarma di Venezia la nave da carico “Andrea Gritti” per il collegamento del Golfo del Messico. Furono trasportati nell’anno 173.000 passeggeri in 103 viaggi e 25 crociere (Nord America 65.105, contro 81.674 dell’anno precedente con diminuzione del 20,3%; sulla Brasile –Plata 31.504, con declino del 7%; Sud Pacifico 20.813, con incremento del 10,3% dovuta alla emigrazione cilena).

Nel 1971, contro i trentacinque viaggi sulla rotta Nordamericana previsti per le quattro navi, vennero organizzate ben quarantaquattro crociere da New York destinazione Carabi più due grandi crociere di Pasqua e Capodanno in Mediterraneo con la “Michelangelo” e “Raffaello”. Ad aprile venne noleggiata la “Capitan Angelo” per essere impiegata sulla linea commerciale del Sud Pacifico (Valparaiso). Terminò il noleggio del “Piero Foscari”e il 10 ottobre venne noleggiata la “San Felice”.
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
A cura di: Maurizio Gadda