Homepage Armatori Italiano English Française
Italian Maritime Academy (IMA) ed Italian Maritime Academy Technologies (IMAT)
Picciotto
Cultura Navale
Collegio Nazionale Capitani Lungo Corso e Macchina
Daniele Alletto
Maxi-web.it
Air Naval
navichepassione
Torre d'aMare
ATENA
Superfast Ferries - Attica Group
Attica Group in date 1918: Nascita della Compagnia a Pireo, in Grecia, con il nome di “Compagnia generale del commercio e dell’industria della Grecia”. Nel ventennio successivo, la compagnia si specializza nella produzione e nel commercio di farina, operando con il nuovo nome di “Mulini Attica S.A.”.

1924: Quotazione presso la borsa di Atene.

1992: Cambio di proprietà e di denominazione: la Compagnia diventa Attica Enterprises S.A. e, poi, Attica Enterprises Holding S.A.

1993: La nuova dirigenza, presieduta da Pericles S. Panagopulos, crea la società di navigazione Attica Maritime S.A., presto ribattezzata Superfast Ferries Maritime S.A. Nello stesso anno, vengono ordinati i primi due traghetti passeggeri, Superfast I e Superfast II, presso i cantieri Schichau Seebeckwerft AG di Brema, in Germania.

1995: Aprile e giugno: consegna e messa in servizio di Superfast I e Superfast II sulla rotta Patrasso-Ancona-Patrasso. I due traghetti si rivelano particolarmente rivoluzionari, in quanto riducono del 40% i tempi di traversata tra Patrasso e Ancona.

1996: Luglio: ordine di due nuovi traghetti (Superfast III e Superfast IV) presso i cantieri Kvaerner Masa di Turku, in Finlandia.

1998: Aprile: consegna di Superfast III e Superfast IV, impiegati sulla linea Patrasso-Ancona-Patrasso, mentre Superfast I e Superfast II inaugurano una nuova rotta, che collega Patrasso e Igoumenitza con Bari.

Luglio: ordine di quattro nuovi traghetti passeggeri ai cantieri Howaldtswerke Deutsche Werft AG, con l’opzione di due nuove unità, confermata nel 1999. Le prime due (Superfast V e Superfast VI) verranno impiegate insieme alle altre unità Superfast in servizio tra l’Italia e la Grecia; le altre quattro (Superfast VII, Superfast VIII, Superfast IX e Superfast X) saranno invece destinate al Mar Baltico.

1999: Agosto: accordo con gli azionisti della Strintzis Lines Shipping S.A. (quotata ad Atene) per l’acquisizione del 38,8% di quest’ultima (ad oggi il Gruppo detiene il 48,8% del capitale della Strintzis Lines). Ribattezzata Blue Star Ferries, la Strintzis Lines possiede attualmente una flotta di 10 traghetti in servizio sulle rotte interne della Grecia e tra la Grecia e l’Italia.

Dicembre: creazione di una nuova società controllata, la Attica Premium S.A., come agente generale di vendita Superfast e Blue Star Ferries per la regione di Atene e la maggior parte della Grecia, oltre che per diversi Paesi dell’Unione europea.

2000: Marzo: ordine di due nuove navi presso i cantieri Flender Werft AG, con consegna prevista per marzo e maggio 2002. Maggio: consegna del primo traghetto di nuova generazione per la Blue Star Ferries, il Blue Star Ithaki, costruito presso i cantieri coreani Daewoo Heavy Industries Ltd. La nave viene impiegata con successo nel collegamento interno con le Cicladi.

Giugno e luglio: consegna di Blue Star 1 e Blue Star 2, costruite dai cantieri olandesi Van der Giessen de Noord N.V. e impiego delle due navi sulle rotte adriatiche.

Settembre: la Scottish Enterprise seleziona la Superfast Ferries, in seguito a una gara d’appalto a cui partecipano 42 compagnie, per la gestione del collegamento marittimo tra Rosyth, nella Contea di Fife, e il continente europeo.

2001: Febbraio e Aprile: i cantieri Howaldtswerke Deutsche Werft AG di Kiel, in Germania, consegnano Superfast VI e Superfast V, impiegati in rotte adriatiche.

Maggio: Superfast VII inizia il servizio tra i porti di Rostock, in Germania, e Hanko, in Finlandia, inaugurando la prima rotta baltica della Superfast Ferries, insieme alla gemella Superfast VIII che la affianca a partire da luglio dello stesso anno.

Giugno: Superfast Ferries seleziona il porto di Zeebrugge, in Belgio, come destinazione della nuova linea tra Rosyth e il continente europeo, che verrà lanciata nel mese di maggio del 2002.

Novembre: Attica Enterprises e Costa Crociere, la compagnia crocieristica leader in Italia ed Europa, firmano un accordo per la creazione di due joint venture nel settore delle crociere e dei traghetti.

2002: Gennaio e febbraio: consegna di Superfast IX e Superfast X, costruiti presso i cantieri Howaldtswerke Deutsche Werft AG di Kiel, in Germania.

Marzo: Attica Enterprises firma un accordo con il Governo della Tasmania (Australia) e la TT-Line Pty Ltd. per la vendita di Superfast III e Superfast IV, che saranno impiegati tra Devonport e la Tasmania.

Aprile: la Blue Star Ferries entra in possesso del nuovo Blue Star Paros costruito dai cantieri coreani Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Il traghetto, considerato il successo di Blue Star Ithaki, viene impiegato nella rotta con le isole Cicladi.

Maggio: lancio del nuovo servizio Superfast Ferries tra la Scozia e Zeebrugge, in Belgio. La linea è coperta dalle nuove Superfast IX e Superfast X: è la prima linea diretta tra la Scozia e il continente europeo operata da traghetti.

Giugno: viene consegnato alla Blue Star Ferries il nuovo Blue Star Naxos, costruito in Corea dalla Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Anch’esso viene inserito nelle rotte per le Cicladi.

Luglio: consegna dell’ultramoderno Superfast XI, costruito dai cantieri Flender Werft AG di Lubecca, in Germania, impiegato nel Mar Adriatico tra i porti di Patrasso, Igoumenitza e Ancona. La Blue Star Ferries impiega il traghetto Blue Star 1 sulla nuova rotta Pireo-Patmos-Leros-Kos e Rodi, imponendo nuovi standard di viaggio nel Dodecaneso.

Ottobre: consegna del modernissimo Superfast XII, anch’esso costruito dai cantieri Flender Werft AG. La consegna di questa unità segna il completamento dell’ambizioso programma di investimento per dodici traghetti Superfast iniziato nel 1993 con l’ordine di Superfast I e Superfast II.

2003: Marzo: la Blue Star Ferries focalizza ulteriormente la propria attività sul mercato domestico, inaugurando una nuova rotta tra Pireo e Chania, a Creta. Il servizio viene svolto da Blue Star 2.

Luglio: Attica Enterprises firma un accordo con il Governo della Tasmania (Australia) e la TT-Line Pty Ltd. per la vendita di Superfast II, che sarà impiegato tra Sidney e la Tasmania

2004: Gennaio: Attica Enterprises firma un accord con la Atlantica di Navigazione del Grimaldi Group di Napoli per l’acquisto da parte di quest’ultima della Superfast I. La nave viene consegnata ai nuovi proprietary alla fine di febbraio 2004. La vendita di Superfast I conclude la vendita dei traghetti di prima generazione della Superfast Ferries. La flotta consiste ora di otto nuovi traghetti passeggeri costruiti a partire dal 2001, con un’età media inferiore a tre anni.

Febbraio: il traghetto passeggeri Blue Sky, costruito nel 1974 e impiegato sulla rotta tra Venezia e la Grecia è venduto in base a quanto previsto dal programma di rinnovo della flotta Blue Star Ferries.

Maggio: il traghetto passeggeri Blue Bridge, costruito nel 1976 e impiegato sulla rotta tra Brindisi e la Grecia, viene venuto per il rinnovo programmato del naviglio Blue Star Ferries.

Giugno: Attica Enterprises S.A., in base a quanto deciso dagli azionisti, è ribattezzato Attica Group.

2005: Gennaio: Attica Group entra nel mercato dei RoRo acquistando Marin e Nordia, due traghetti RoRo, e impiegandoli tra i porti di Rostock, in Germania, e Uusikaupunki, in Finlandia, implementando così i servizi nel Mar Baltico iniziati nel 2001. Attica Group acquista una quota del 12.33% di Hellas Flying Dolphins, in seguito ribattezzata Hellenic Seaways, compagnia dedita al trasporto di passeggeri e merci, operante principalmente su linee interne nel Mare Egeo.

Febbraio: Attica Group acquista il 10,23% di Minoan Lines S.A. (quota poi aumentato all’11,61%).

Marzo: Blue Star Ferries sospende la linea Pireo-Chania e Blue Star 1 viene spostata sulla rotta Patrasso–Igoumenitza–Bari, rafforzando così la presenza della società sui collegamenti tra Grecia e Italia, dove la compagnia è già operativa con un traghetto.

Novembre: in risposta alla richiesta del mercato e seguendo l’ottimizzazione della rete europea, Superfast IX, fino ad allora impiegata nel Mare del Nord tra Scozia e Belgio, raggiunge Superfast VII e Superfast VIII nel Mar Baltico e viene inserita sulla rotta tra Rostock e Hanko (Finlandia). Il servizio tra la Scozia e il Belgio viene coperto dalla Superfast X.

2006: Febbraio: Attica vende la sua quota (12,33%) della Hellenic Seaways, acquistata l’anno precedente.

Marzo: l’unico catamarano della Blue Star Ferries, SeaJet 2, viene venduto. La vendita rientra nella politica della compagnia indirizzata verso traghetti passeggeri convenzionali, ma allo stesso tempo veloci e moderni.

Aprile: Superfast VII, Superfast VIII e Superfast IX, impiegati sulla Rostock-Hanko nel Mar Baltico vengono vendute all’AS Tallink Grupp. Le navi mantengono tuttavia il loro nome e continueranno a viaggiare con livrea Superfast Ferries fino alla fine del 2007, secondo quanto stabilito con l’AS Tallink Grupp. Attica Group mantiene la sua presenza nel Mar Baltico con i traghetti RoRo, in servizio tra Rostock e Uusikaupunki.

Luglio: La società controllata dall’Attica, Blue Star Maritime S.A., acquista l’intera DANE Sea Line per 19,9 milioni di euro. La flotta include il traghetto passeggeri Diagoras, impiegato nei collegamenti con le isole del Dodecaneso a partire da agosto.

Agosto: Attica si accorda con la Veolia Transport per la vendita di Superfast X, impiegato tra Belgio e Scozia, per un totale di 112 milioni di euro. La consegna di Superfast X e il pagamento sono previsti per l’inizio del 2007.

Novembre: Attica firma un accordo con la francese Fret Cetam per il noleggio del RoRo Nordia fino a ottobre del 2008. La nave era precedentemente impiegata sulla linea Rostock-Uusikaupunki, insieme al RoRo Marin. All’inizio del 2007, quest’ultimo abbandona il Mar Baltico in seguito a esigenze di mercato del Gruppo sulle linee tra la Grecia e l’Italia e nel mercato interno.

Dicembre: Attica Group annuncia l’impiego di Blue Star 1, della controllata Blue Star Ferries, sulla rotta Scozia-Belgio a partire da fine gennaio 2007. Blue Star 1 rimpiazzerà così Superfast X che, a febbraio 2007, verrà consegnato ai nuovi proprietari.

2007: Febbraio: Attica Group incrementa la propria quota di controllo su Minoan Lines, arrivando al 22,25%.

(Traduzione della cronistoria a cura di Davide Tognolini)
Pagina 1 2
A cura di: Attica Group