Homepage Armatori Italiano English Française
Italian Maritime Academy (IMA) ed Italian Maritime Academy Technologies (IMAT)
Picciotto
Cultura Navale
Collegio Nazionale Capitani Lungo Corso e Macchina
Daniele Alletto
Maxi-web.it
Air Naval
navichepassione
Torre d'aMare
ATENA
T.R.I.S
Traghetti delle Isole Sarde S.p.a. - Enermar
T.R.I.S / Traghetti delle Isole Sarde S.p.a.

Costituita nel 1990 dall’armatore napoletano Parascandalo con sede a Genova. Alla Società viene conferita la “Skipper” acquistata nel 1987 dallo stesso armatore. Nel 1991 vennero acquistati in Nord Europa (Norvegia) i bus-ferry “Camogli”, “Capri”, “ Erik P“, “Kronborg” utilizzati nei collegamenti tra Palau e La Maddalena e Portovesme, Calasetta e Carloforte.

Nel 1996 venne acquistato il traghetto “Admiral” inaugurando la linea Genova – Palau e Porto Vecchio (Corsica). Dopo lavori di ammodernamento presso le Officine San Giorgio del Porto a Genova. Dal ottobre 1998 a marzo 1999 la “Skipper” fu noleggiata alla Diano Shipping per la rotta Reggio Calabria - Messina.

Dal 9 ottobre 1998 al 10 gennaio 1999 la “Admiral” fu impiegata sulla linea Genova - Barcellona -Palma de Majorca. Nel 1999 venne acquisita la “Commodore” rafforzando la linea per Palau. Nel 2000 venne acquistata la “Gioventù” inaugurando la linea Genova - Porto Torres - Propiano (Corsica). L’8 settembre la “Admiral” si incagliò di fronte al porto di Palau mentre era in arrivo da Genova. A giugno 2001 fu aperta la linea La Spezia - Palau sino a settembre. Nel 2002 ad maggio entrò in linea il catamarano “Winner” noleggiato per 5 anni sulla linea per Palau sino a settembre 2002. La “Gioventù” fu noleggiata alla Happy Lines per riaprire la linea La Spezia - Bastia da Giugno a settembre, poi dal 12 settembre fu disarmata a Genova.

Alla fine delle linee estive venne pianificata la linea Piombino – Portoferraio , adibendo la “Commodore” ,mai inziata a causa del negato permesso di accosto da parte della Capitaneria anche se sulla fiancata della nave era stato scritto Elba Tris e la nave trasferita a Piombino. A settembre la Società fallì. La flotta venne venduta all’asta dal tribunale fallimentare di Genova: Il Commodore venne acquistato dalla EneRmar di Genova prendendo il nome “Palau”, congiuntamente alla linea Genova - Palau. La “Gioventù” venne acquistata dall’armatore Di Maio e dopo lavori a Palermo prese il nome di “Espresso Durazzo” ed utilizzata nei collegamenti con l’Albania. La “Admiral” fu venduta per demolizione in Turchia (Aliaga). La “Winner” venne resa per termine noleggio alla Società proprietaria. I Bus ferry e la linea Palau - La Maddalena sin dal 2002 erano stati ceduti alla EneRmar.

Enermar

Costituita a Genova nell’ agosto 2002 da Franco Gattorno, Giorgio Messina e Marco Bisagno (T. Mariotti) assorbendo linee ed alcune navi della fallita Tr.I.S. iniziando ad operare sulla linea La Maddalena - Palau con i tre bus-ferry e dal 11 aprile 2003 sulla Genova - Palau rilevando il ramo d’azienda dal Tribunale fallimentare di Genova con la “Palau” ex “Commodore” dopo averla sottoposta a lavori di ristrutturazione presso i Cantieri Mariotti.

A settembre 2003 Moby SpA acquisì il 30% della compagnia .

Nello stesso periodo furono acquistati quattro ferry in disarmo ad Algeciras da lungo tempo appartenenti alla fallita compagnia spagnola ISNASA per un costo complessivo di un milione di Euro. Trasferiti a Genova a rimorchio, effettuato dalla Rimorchiatori Sardi, due furono ristrutturati mentre gli altri due “Bahia de Ceuta” e “Punta Europa” rimasero in disarmo, dato la non convenienza a ristrutturarli ed in seguito ceduti ad armatore greco.

Le linee sono :
Genova - Palau
La Maddalena - Palau
La flotta è composta dalle navi: Budelli, Camogli ,Capri, Kronborg , Palau ,Razzoli e Skipper.

La “Capri” è utilizzata tra La Maddalena e Palau per trasporto personale US Navy, lo “Skipper” fu disarmato a Genova il 18 agosto 2001. Nel 2003 La “Budelli” è entrata in linea nell’Arcipelago Maddalenino e la “Erik P” viene ceduta alla Delcomar. Nel 2004 da aprile ad agosto viene noleggiata “Caronte” per il collegamento Palau - La Maddalena. A luglio la “Razzoli” viene noleggiata alla NGI per la linea Milazzo - Vulcano - Lipari, ad agosto entra in linea la “Budelli”.

Da agosto a settembre la “Camogli” viene noleggiata alla Delcomar per la linea Calasetta - Carloforte - Portovesme. Viene stipulata un’importante joint- venture con il Gruppo Di Maio dando vita alla EneRmar & Di Maio Lines srl. A Novembre la “Palau” viene noleggiata alla D&P Cruises ed impiegata tra Bari e Durazzo. Il 21 dicembre 2004 viene acquistata dalla controllata Maddalena Ferry il ramo d’azienda della Tr.E.Mar relativo ai collegamenti Palau - La Maddalena; l’acquisto comprende anche i due traghetti impiegati sulla linea. Con questa operazione dopo l’accordo di Code Sharing con la Delcomar continua la politica di rafforzamento nell’Arcipelago Maddalenino acquisendo la leader ship del mercato.

Nel 2005 ad aprile viene noleggiata la “Dalmatino” per aprire il collegamento estivo Chioggia - Split nel periodo giugno - settembre. A novembre viene rinoleggiata la “Caronte”. Il 12 maggio viene noleggiata dalla RFI la “Agata” acquistata poi il 30 settembre 2005 in cambio della “Budelli”. A Giugno la “Palau” rientra sulla linea per Palau. Ad ottobre viene noleggiata dalla RFI la “Pace” acquistata poi a dicembre 2005 in cambio della “Razzoli”. Ad ottobre la “Palau” viene ceduta alla D&P Cruises, la Skipper viene venduta per demolizione in Turchia lasciando Genova il 15 dicembre. Nel 2006 ad agosto la “Kronborg” viene venduta per demolizione ad Aliaga (Turchia). Nel 2007 viene ceduto il ramo d’azienda riguardante la linea Genova-Palau alla Di Maio Lines.
Pagina 1
A cura di: Maurizio Gadda