Homepage Owners Italiano English Française
Italian Maritime Academy (IMA) ed Italian Maritime Academy Technologies (IMAT)
Picciotto
Cultura Navale
Collegio Nazionale Capitani Lungo Corso e Macchina
Daniele Alletto
Maxi-web.it
Air Naval
navichepassione
Torre d'aMare
ATENA
Il "SOLIDEO"
Un piroscafo rivoluzionario
Usato per il trasporto del carbone, appare nel registro R.I.N.A. come barca del Compartimento Marittimo di Genova avente il numero 495 di matricola, armata dalla Cognati Schiaffino e C: di Camogli. Filippo Bertolotto, stando ai libretti di navigazione, fu a bordo per soli cinque giorni, imbarcandosi a Marsiglia il 25 maggio 1914. Il nipote cap. Mario bertolotto, invece, vi prese imbarco a Bristol come secondo dal 12 agosto 1911 al 6 ottobre 1913, e come comandante (fu il suo primocomando) a Bordeaux, dal 6 ottobre 1913 al 28 luglio 1915. Le rotte usuali percorse dal SOLIDEO erano quelle dell’Inghilterra ed un registro dei processi verbali di visita, vidimato dalle autorità marittime francesi, messo a nostra disposizione da una nipote dell’armatore, ci segnala alcune presenze della nave nei porto di Bayonne, Bordeaux e St. Nazaire. Queste segnalazioni, anche se non complete, ci danno un’idea più precisa sulla frequenza dei viaggi compiuti: Porto di Bayonne, 28 aprile 1911; porto di Bordeaux, 7 e 29 settembre,19 ottobre e 2 dicembre 1911; Porto di St. Nazaire, 3 febbraio 1912; Porto di Bordeaux,3 maggio, 15 e 30 luglio, 26 agosto, 10 e 24 settembre, 18 ottobre, 11novembre, 3 e 21 dicembre 1912, 22 gennaio, 8 febbraio, 8 marzo, 8 aprile, 14 e 27 maggio, 10 e 27 giugno, 9 e 24 luglio, 7 e 22 agosto, 6 e 18 settembre, 4 e 22 ottobre, 13 e 29 novembre, ed infine 20 dicembre 1913. Un altro documento, ed esattamente una polizza assicurativa della Associazione Camogliese di Mutua Assicurazione contro gli infortuni della gente di mare, ci conferma la presenza di un equipaggio di 25 persone.

Nel 1915 il SOLIDEO venne venduto alla Ilva , Società Anonima di Genova, che gli cambiò il nome in Ilva, adibendolo sempre a traffici del minerale: la fine di questo vapore era vicina, perché l’Ilva venne affondato col siluro nel 1917 da un sommergibile tedesco. Purtroppo per quanto riguarda quest’ultimo perodo, non siamo in grado di dire di più- poiché la Sidermar, nome attuale della vecchia compagnia, non possiede più alcun documento in merito. Esistono comunque alcune buone immagini di questa nave, particolarmente al Museo marinaro “ Giò Bono Ferrari “ ed alla Società Capitani di Camogli. Un altro disegno, riportante la sezione maestra ed il profilo della nave, appare invece sul dizionario nautico “ De la quille à la pomme du mat “, edito nel 1901 dal capitano H: Paasch: benché in eso non venga riportato alcun nome, sappiamo che si tratta proprio del SOLIDEO.



Pubblicato sul bollettino trimestrale del Santuario La Madonna del Boschetto - Camogli
1988 n.1
Page 1 2
By: Pietro Berti